• Media
  • Notizie
  • Firmato il nuovo accordo istitutivo del Fondo di solidarietà del Trentino
05/10/2018

Firmato il nuovo accordo istitutivo del Fondo di solidarietà del Trentino

Firma accordo istitutivo del Fondo di solidarietà del Trentino

Associazioni datoriali e sindacati sottoscrivono un accordo per garantire una serie di benefici alle lavoratrici ed ai lavoratori delle piccole imprese locali.

Asat, Federazione delle cooperative, Confcommercio, Confesercenti, Confindustria, Confprofessioni e CGIL CISL UIL del Trentino hanno sottoscritto stamane in Provincia, alla presenza dell’assessore allo sviluppo economico e al lavoro, Alessandro Olivi, la revisione dell’accordo sindacale che, nel dicembre 2015, aveva fatto nascere il fondo di solidarietà del Trentino. Un accordo che supera alcuni vincoli che rendevano complesso l’accesso delle imprese all’assegno ordinario, ovvero lo strumento che garantisce le integrazioni salariali alle lavoratrici ed ai lavoratori sospesi dal lavoro per crisi aziendale o riduzione dell’attività. I punti dell'accordo toccano più fronti: 

- Eliminazione tetto aziendale alle risorse trasferibili 
- Riduzione dei termini di anzianità 
- Ampliamento della durata dei contratti di solidarietà 
- Miglior accesso ai sostegni per la formazione continua dei dipendenti 
- Introduzione di tutele integrative, l'allungamento della Naspi per chi perde il lavoro 
- Sostegno all'Ape. 

Associazioni datoriali e sindacati hanno così modificato le regole del fondo per agevolare l’accesso ai benefici, introdurre nuovi interventi per stagionali e over 58enni, sostenere l’anticipo pensionistico. Ora la parola passa ai Ministeri del Lavoro e dell’Economia che debbono ratificare l’intesa.