Indagine congiunturale trimestrale

Indagine congiunturale trimestrale

L'indagine congiunturale raccoglie, con periodicità trimestrale, i principali indicatori economici di un campione di imprese, operanti nei seguenti settori: industria estrattiva, manifatturiera e costruzioni, commercio all'ingrosso e al dettaglio, autotrasporto merci, servizi alle imprese e infine artigianato

FONTE: Camera di Commercio di Trento

DATA: Settembre 2021

SINTESI:

  1. Sono risultati eccezionali quelli messi a segno dall'economia trentina nel secondo trimestre del 2021 e fotografati dall'indagine periodica della Camera di Commercio di Trento. Ma va precisato subito che il termine di confronto è il secondo trimestre del 2020, ovvero uno dei periodi di maggior sofferenza dell'economia locale a seguito delle misure di contenimento adottate nel corso della prima ondata della pandemia. Nel periodo considerato il fatturato complessivo dei settori oggetto d’indagine è aumentato del 36,5% rispetto ad un anno fa. Il comparto manifatturiero si è caratterizzato per un aumento del 40,7%, trainato in misura sia dalla domanda locale e nazionale sia da quella estera. Anche il settore delle costruzioni si è segnalato per una ripresa particolarmente robusta (+63,8%), sostenuta anche dalle importanti misure di supporto stabilite a livello nazionale come il superbonus e l’ecobonus. Il commercio, pur evidenziando delle dinamiche sensibilmente favorevoli, evidenzia variazioni del fatturato più contenute in quanto sia il comparto all’ingrosso (+28,6%) sia quello al dettaglio (+21,5%), nella sua componente alimentare, nel secondo trimestre dello scorso anno non avevano subito significative contrazioni dell'attività. Il settore dei servizi alle imprese e del terziario avanzato hanno proseguito il trend favorevole e registrato un aumento del fatturato pari a +32,2%. Intensala ripresa nei trasporti (+40,8%), che risente del recupero generalizzato di tutte le attività economiche. Nel secondo trimestre del 2021, la situazione occupazionale complessiva ha mostrato segnali incoraggianti (+2,6%). Per il settore manifatturiero si è registrato un buon incremento (+1,8%), in linea con quello delle costruzioni (+1,2%). Il numero di addetti è cresciuto sensibilmente anche nel commercio al dettaglio (+2,4%) e nel settore dei trasporti (+2,3%), mentre si sono rilevati aumenti più consistenti nel commercio all’ingrosso (+4,6%) e nei servizi alle imprese e terziario avanzato (+4,5%). In termini prospettici, oltre il 94% delle imprese prevede che l’occupazione nei prossimi tre mesi rimarrà stabile o registrerà un aumento.
 
 

CONTATTI

Centro Studi
☎ +39 0461360024
📧 studi@confindustria.tn.it