Covid-19 | Lavoro

 

Menù di selezione veloce

 
1. MISURE IN MATERIA DI CASSA INTEGRAZIONE.
2. CIRCOLARI LAVORO E PREVIDENZA.
 
 

1. MISURE IN MATERIA DI CASSA INTEGRAZIONE_DECRETO AGOSTO

I datori di lavoro che sospendono o riducono l’attività lavorativa per eventi riconducibili all’emergenza epidemiologica da COVID-19, possono presentare domanda di concessione del trattamento ordinario di integrazione salariale o di accesso all’assegno ordinario con causale
“emergenza COVID-19”, per una durata massima di 18 settimane per periodi decorrenti dal 13 luglio 2020 al 31 dicembre 2020.

Il decreto legge n. 104/2020 (cd. Decreto Agosto) ridetermina il numero massimo di settimane richiedibili entro il 31 dicembre 2020 (fino a 18 settimane complessive, 9+9), azzerando il conteggio di quelle richieste e autorizzate per i periodi fino al 12 luglio 2020, ai sensi della precedente disciplina.

Tuttavia, viene stabilito che i periodi di integrazione, già richiesti e autorizzati ai sensi delle precedenti disposizioni, che si collocano, anche parzialmente, in periodi successivi al 12 luglio 2020, sono automaticamente imputati alle prime nove settimane del nuovo periodo di trattamenti previsto dal decreto-legge in parola.

Si precisa altresì che le prime 9 settimane non sono a titolo oneroso mentre le successive 9 settimane prevedono il pagamento di un contributo addizionale differenziato a seconda della diminuzione di fatturato registrata nel primo semestre del 2020 rispetto all'analogo periodo del 2019:
a) calo del fatturato pari o superiore al 20%: nessun contributo addizionale;
b) calo del fatturato inferiore al 20%: contributo addizionale pari al 9%;
c) nessun calo del fatturato: contributo addizionale pari al 18%.
 
Per un approfondimento sulla normativa si rinvia alle nostre circolari 665-20 del 19/08/20 e 652-20 del 10/08/20.
 
Alleghiamo alla presente un modello aggiornato della comunicazione che l’impresa potrà utilizzare per l’informativa alle Organizzazioni sindacali: All. 2), 3) o 4) rispettivamente per Cassa integrazione, Fondo Integrazione Salariale Nazionale e Fondo di Solidarietà del trentino. 
Alleghiamo altresì indirizzi PEC delle categorie sindacali provinciali (All. 5). 

Confindustria Trento rimane in ogni caso disponibile ad inviare in nome e per conto delle aziende associate la comunicazione alle Organizzazioni sindacali: in tale ipotesi chiediamo all’azienda di compilare il modello allegato (All. 6) e inviarlo a lavoro@confindustria.tn.it.

In entrambi i casi sarà cura dell’azienda inoltrare la comunicazione alla RSU ove presente. 
 

 
 

2. CIRCOLARI LAVORO E PREVIDENZA

 
VEDI TUTTE LE CIRCOLARI
 

Contatti

Andrea Marsonet
☎ +39 0461360008
📧 lavoro@confindustria.tn.it