Associazione Industriali Trento
  Confindustria Trento
 


Home

Chi siamo

Area riservata

Area imprenditori

Area studenti

Area pubblica



 
Ultimo Numero

dicembre-gennaio 2014


   Sommario


   Editoriale


   Il Punto


   Associazione


   Aziende


   Dossier Congiuntura


   Speciale Neve


   Edilizia


   Internazionalizzazione


   Giovani


   Economia


   Innovazione


   Universita'




Numeri arretrati

Indice per data

Indice per argomento

Ricerca:



GIOVANI

dicembre-gennaio 2014

Cultura d'impresa per le nuove generazioni

Intervista ad Alessandro Lunelli, nuovo presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Trento.


Alessandro Lunelli, lei ha scelto di candidarsi presidente del Gruppo Giovani Imprenditori in un momento caratterizzato da una forte crisi. Perché?

Perché credo che di fronte a uno scenario come questo si debba reagire con forza, determinazione e tanto lavoro. Credo profondamente nella forza dell'associazionismo, e altrettanto profondamente credo sia un mio dovere impegnarmi.
Sono convinto che la missione dell’imprenditore non sia solo quella di creare valore per la propria azienda, ma anche per l’intero sistema, mettendosi a disposizione della propria comunità. Ed è in quest’ultima vocazione sociale che risiede, a mio avviso, il valore aggiunto del nostro ruolo: dobbiamo ripristinare il senso d’identità e l’orgoglio di essere imprenditori. Come Gruppo Giovani possiamo aiutare a creare una cultura d’impresa nelle nuove generazioni, sia per facilitarne l’ingresso nel mondo del lavoro, sia per promuoverne la neoimprenditorialità.

In che modo ritiene di potere perseguire la strada di una maggiore responsabilizzazione dei giovani associati?
In primo luogo, offrendo al Gruppo nuove opportunità di crescita, personale e collettiva. Ho avuto la fortuna di viaggiare molto nella mia vita, per studio e per lavoro, e ritengo che l’apertura mentale sia un fattore determinante del cambiamento e del miglioramento di ogni persona. In questo senso intendo aumentare le relazioni tra i Giovani Imprenditori di Trento e i Gruppi di altre territoriali e di altre categorie, aiutando gli associati a creare una rete di contatti e conoscenze anche fuori provincia. La grande rappresentanza trentina al Convegno Nazionale di Napoli è stato un primo splendido segnale di una squadra già forte e coesa. Allo stesso modo continueremo ad investire sulla formazione degli associati, promuovendo incontri, eventi, e percorsi formativi: stiamo programmando per gennaio e febbraio un ciclo di appuntamentisulle imprese familiari e sui fattori critici e di successo delle stesse. Nelle scorse settimane abbiamo organizzato due visite in azienda: alla Leitner (insieme ai colleghi di Bolzano), e alla Fly di Grigno. In prossimità delle festività natalizie saremo al Muse per un evento che vuole essere l’inizio di una collaborazione con questa importante realtà del nostro territorio.

“Una squadra forte e coesa”, a partire dal team chiamato a fare parte del Consiglio Direttivo del Gruppo Giovani…
Esattamente. Ho deciso di candidarmi solo perché sapevo di poter contare su un Direttivo fatto di persone capaci e motivate, che condividono con me la voglia di crescere come gruppo e aiutare la nostra società, ed in particolare i ragazzi più giovani, che, mai come ora, faticano a entrare nel mondo del lavoro.

Uno degli obiettivi del suo programma segue la direzione tracciata dai presidenti che l’hanno preceduta: mi riferisco alla promozione della cultura d’impresa.
Il lavoro realizzato fino ad oggi ha un grande valore, pertanto insisteremo sui progetti avviati negli anni scorsi, come il Progetto “Impresa a Scuola” e l’Orientagiovani. Di più: promuoveremo lo spirito imprenditoriale delle nuove generazioni tramite collaborazioni proficue con enti quali Trento Rise e Italia Camp, e cercheremo di essere sempre più protagonisti in alcune iniziative promosse dall'Associazione quale ad esempio la fortunata formula del “Tu sei”. Ritengo che il Gruppo Giovani debba divenire il braccio operativo della Giunta di Confindustria Trento per tutte le iniziative che riguardano il mondo dei giovani, in stretta e proficua collaborazione con la delegata di Giunta per le politiche giovanili Giulia Manica, che oltretutto fa parte del Gruppo Giovani stesso.

Il Gruppo Giovani rivendica un ruolo anche all’interno del dibattito politico? All’ultimo evento nazionale, il convegno “Capri per Napoli”, ha preso parte più di una dozzina di giovani imprenditori trentini, e in quella occasione il Presidente Morelli ha lanciato un messaggio molto chiaro.
L’Italia fa fatica, perché le riforme strutturali necessarie a restituirle la competitività perduta non sono mai state adottate, a partire da un ripensamento drastico dei costi della pubblica amministrazione, ad un serio taglio del cuneo fiscale, ad una riduzione della pressione sulle imprese. Per non parlare della legge elettorale, che ogni settimana sembra essere in cima all’agenda di tutti gli schieramenti politici, ma mai viene modificata.

E a livello locale?
Il nuovo governo provinciale ha un grande forza: è espressione di una volontà popolare chiarissima. Quanto alle caratteristiche della nuova Giunta, due scelte appaiono particolarmente importanti, ovvero l’aver voluto accorpare le deleghe allo sviluppo economico, il lavoro e gli ammortizzatori sociali da una parte, e le competenze di lavori pubblici, ambiente, trasporti ed energia dall’altra. Ora, di fronte alla svolta imposta dalla contrazione delle risorse, occorre fare scelte coraggiose.
Dal canto nostro, sapremo essere propositivi. Perciò ho voluto dare la mia disponibilità a sostenere questo incarico: voglio essere tra quelli che sono discussi e giudicati perché fanno, perché agiscono, non fra quelli che giudicano, discutono e non fanno. (sb)

 

Palazzo Stella / via A.Degasperi, 77 / 38100 Trento
Tel. 0461 932500 / Fax: 0461 933551 / E-mail: info@assindustria.tn.it
Nei S.p.A.  Assindustria Trento