Associazione Industriali Trento
  Confindustria Trento
 


Home

Chi siamo

Area riservata

Area imprenditori

Area studenti

Area pubblica



 
Ultimo Numero

dicembre-gennaio 2014


   Sommario


   Editoriale


   Il Punto


   Associazione


   Aziende


   Dossier Congiuntura


   Speciale Neve


   Edilizia


   Internazionalizzazione


   Giovani


   Economia


   Innovazione


   Universita'




Numeri arretrati

Indice per data

Indice per argomento

Ricerca:



INTERNAZIONALIZZAZIONE

dicembre-gennaio 2014

Verso i mercati dell’Africa mediterranea

L’analisi dei mercati di Tunisia, Libia e Marocco nel forum di Confindustria Trento e Unicredit Spa. A margine, nove incontri bilaterali tra aziende ed esperti.


Il 6 novembre 2013 Confindustria Trento ha organizzato presso la propria sede, congiuntamente con Unicredit, un forum finalizzato ad anticipare e intercettare le dinamiche di crescita dei cinque mercati dell’Africa mediterranea, geograficamente strategici e con buone potenzialità di sviluppo, soffermandosi in particolare su Tunisia, Libia e Marocco.

L’evento è stato introdotto dagli interventi di Paolo Mazzalai, presidente di Confindustria Trento, e da Romano Artoni, deputy regional manager Region Nord Est Unicredit. Nigel Marco Zanenga, Unicredit Travelling delegate Tunisia e Marocco, e Giovanni Giacomazzi, chief representative Unicredit Tripoli, hanno fornito alle numerose imprese intervenute un quadro della situazione socioeconomica e politica dei tre Paesi, soffermandosi sulle opportunità di business in numerosi settori.
Il Marocco, unico Paese stabile dell’area, grazie anche alla recente riforma nel senso della monarchia parlamentare, registra incremento del Pil pro capite, forza lavoro a costi ancora molto bassi e piani di sviluppo e sistemi di incentivi che rendono il mercato attraente e promettente per investimenti nei settori elettrico, elettronico, chimico e tessile, edile ed energetico.
Più complesso è l’accesso al mercato tunisino, che risente ancora nei suoi indicatori economici delle conseguenze della primavera araba che lì ha avuto inizio. Tuttavia, nel mercato è tradizionalmente forte la presenza dell’industria italiana, soprattutto nel metalmeccanico, complice anche una linea di credito riservata ad aziende tunisine intenzionate ad acquistare macchinari italiani. L’Agenzia di promozione dell’industria locale, molto operativa, segnala fra i settori di sviluppo: componenti auto ed elettroniche, strumenti medicali, tessile, agroalimentare, trasporti e ingegneria.
Infine, è stata presentata la Libia, Paese ancora non pacificato né sicuro ma ricco di opportunità grazie anche alle sue enormi e note riserve di Oil & Gas. Promettente è soprattutto l’edilizia ed il relativo indotto. Unicredit, presente nel Paese, offre sostegno fattivo nel caso di interesse.
Si tratta nel complesso di un mercato di 160 milioni di persone, dove – ha evidenziato il presidente Mazzalai – circa 40 imprese industriali trentine operano già o sono pronte a farlo.
A conferma dell’interesse, al termine della parte seminariale, si sono svolti nove incontri bilaterali fra le imprese trentine interessate ed i due relatori di Unicredit dislocati in Nord Africa. (na)

 

Palazzo Stella / via A.Degasperi, 77 / 38100 Trento
Tel. 0461 932500 / Fax: 0461 933551 / E-mail: info@assindustria.tn.it
Nei S.p.A.  Assindustria Trento